ANG ASSOCIATED SA OPERASYON…

Rape

Per quella che e la mia conoscenza da ciò che riportano i libri, dai racconti di donne e uomini stuprati e di me stessa stuprata, posso dire che non sapendo il perchè si stupra e si viene stuprati e la maggior parte delle volte si accetta di esserlo perchè non è altro che l’atto finale evidente, materyal nga, sa mas grabeng mga problema: mao ang dagami nga nagadugmok sa kamelyo; ang uban nga mga banga napuno sa KASINGKI, PAGPIHIG, KONSENSIYA, RELIHIYON, sa pagkamatso makita,nga turns batok sa sama nga mga tawo. Ako sa pagsulti sa kinatibuk-an ug dili ilabi. Parlo di qualcosa che è sempre esistito: ang ulipon nga o kon unsa ang; ang katungod sa unang gabii, sa ulo opisina o sa ulo, relihiyon uban sa tanan sa iyang mga initiations( circumcisions), la sa direkta nga ,nga ipakita sa uban nga mga nga mahimong usa ka ulay, ingon nga kini usa ka pasiuna sa pagkabalaan.

Nagtuo ako nga alang sa usa ka inahan, sa usa ka anak nga lalake, nga sinalsal sa papa agalon tungod lang kay nagdala sa balay labaw pa sa salapi, alang sa usa ka babaye o usa ka tawo nga diha sa atubangan sa usa o daghan o kalit nga nagpakita sa adlaw-adlaw, makadungog sa mga singgit nga nag-angkon nga walay tubag, ang kahilum nga mahulog sa kalit, ngabil nga sa kalit mokunhod, mga mata nga mahimong serbisyo, mga kamot nga kalit mahimong strained, ang kahilum nga sa kalit magasakdap diin sa bisan unsa nga kalihukan sa mga mapintas nga tawo mahimo nga mag-una sa tanan nga mga butang, ug labaw pa, kini mao ang labing makahahadlok. Rape , sa kamatayon sa hapit usa ka kagawasan.

Sa niini nga panahon may accaniamo batok sa Romaniano, Arabo, apan kita puti ,sulod sa daghang siglo, sa usa ka labaw subliminal, mas maliputon, nga mas dominante kita lugoson sa atong sunod nga, i nostri figli e siccome questa violenza penetra in noi senza accorgerci, sa pagbuhat niini pag-usab.

Con questo mio discorso voglio dire che ci sono molti tipi di STUPRI. Kita wala pag-uswag sa relasyon ngadto sa mga pagpanglugos, niadtong gihisgotan ni sa media, nonstante tungod kay ang balaod sa nangukoy gihimo, wala gidala ngadto sa asoy: kon ikaw mangawat sa salapi sa mga dili maayo nga,kon sila ang nagsumbag kanimo…kini nga mga butang mahitabo…Kay karon sila mga maayo kaayo nga lang journalistic scoops!!! Human ikaw gilugos ug gipatay gibilanggo x 20 ka tuig nga usab mahimong usa alang sa maayo nga paggawi!!

Le Maschere della Mente

Se si è cominciato ad approfondire questo tema è perché sempre più ci si è accorti che nella chirurgia plastica e, soprattutto, in quella estetica, il ricondurre tutto sempre e solo ad un problema psicologico, era estremamente riduttivo, visto che questo termine viene considerato peggio di una malattia, ma che in realtà è sempre dovuto a reazioni chimiche, come per una polmonite, e benché dobbiamo molto a Freud, egli stacca il cervello pensante (fatto sempre da reazioni chimiche) dal corpo; mentre corpo e mente lavorano all’unisono.

Vi è mai capitato di guardarvi allo specchio e vedervi oggi bellissime/i e domani bruttissime/i?

Di vedervi grasse quando siete magrissime o il contrario?

E non è lo specchio a darvi un’immagine distorta, ma la reazione tra corpo e cervello che per qualche inspiegabile motivomette una maschera!

A livello del cervello vi è rappresentato tutto quello che siamo dalla nascita e più strade per quello che saremo in futuro.

Ela mente che ci fa strizzare l’occhio, ridere, piangere; tutto questo perché, oltre ad essere rappresentato motoriamente, il corpo lo è anche a livello psichico e anatomico.

Tutte queste parti del corpo a livello del cervello sono legate tra loro tramite i dendriti, che sono le ramificazioni più sottili, ma più importanti delle cellule cerebrali, chiamate neuroni.

Per darvi un esempio di come sono fatte, immaginatevi le radici più sottili di un albero, quelle che servono per nutrirlo.

Più si conosce e si impara, più si formano i dendriti, che si collegano fra loro e fanno collegare a loro volta i neuroni. Da questo collegamento fra di loro nasce una più forte sinergia, poliedricità, un’armonia che si riflette in tutto il corpo e che mette sempre più in comunicazione tutte le parti del corpo: sensi, linguaggio, motorietà, sensibilità, anatomicità.

Parlando del tessuto adiposo e di quello cutaneo, organi a tutti gli effetti, come il fegato e la milza, ma, parlando di quantità, sono quelli più vasti.

Per quanto riguarda la cute è anch’essa rappresentata nel nostro cervello in tutti i suoi aspetti, anche se diversamente in ognuno di noi, ed anch’essa reagisce all’esterno mediante i dendriti, anch’essi fatti di reazioni chimiche.

I dendriti possono ammalarsi cronicamente o non, invecchiare contemporaneamente o non con la cute o è la cute che si ammala, ma solo perché c’è una reazione chimica a livello del cervello. Di lì il vedersi allo specchio quello che non siamo nel bene o nel male. Un bambino che nasce con le orecchie a sventola non ha problemi: ce li hanno gli altri che si sentono diversi e siccome la massa fa la forza, sarà il bambino con le orecchie a sventola a sentirsi alla fine quello sbagliato.

Unya, le medicineanti società”, servono?

La psicologia, serve?

Parliamo di chimica che cerca di far quadrare la chimicaserve, se viene usata quella giusta!

E la chirurgia plastica, estetica? Epiù veloce della chimica, sempre che la nostrapappetta chimica”, fatta di reazioni chimiche, ovvero il nostro cervello, accetti tagli, lividi, edemi, se non è meglio fare un passaggio chimico più lungo, fatto bene, cioè farsi supportare in quel periodo dalla psicoterapia.

La chirurgia plastica, da ultimo, serve a sentirci più giovani e belle per le varie connessioni chimiche di cui ho continuato a parlare ed ho visto gente tornare ad essere giovane di cervello, entusiaste, gioiose di vivere

Sarà una panacea, ma delle migliori!!!! E direi che non è mica poco!!!

Realizzazione Siti Internet - Siti Roma - Posizionamento siti web Roma